#5 Sintomi per cui siete affetti da Scoutite

22 Ott

Ognuno di noi ha qualcosa che lo rende speciale; basta solo sapere cosa.
Io ho scoperto che è un’insana malattia ben nota con il nome pseudoscientifico di SAM, Scoutite Anomalus Mentalis, a rendermi diversa.
Badate, ho detto diversa, non migliore.
Come ogni malattia che si rispetti, soprattutto la SAM, ho intenzione di aiutarvi a capire se ne siete affetti.

 

Alcune idee sono venute da questo video, da questa magnifica canzone. Ve ne consiglio l’ascolto, mentre leggete il seguito.




Siete affetti da SAM… 


#1 Se vi svegliate la mattina con la canzone “Al chiaror del mattin”

E’ scientificamente provato da qualche università americana che aveva finito i croissants, che la musica ha un forte impatto emotivo su di noi, colpisce corde profonde, arrivando a toccare l’inconscio. Insomma, svegliatevi con Povia e inizierete a comportarvi da piccione. Fatelo con una canzone scout e per tutto il giorno farete attraversare la strada alle vecchiette.

#2 Accendete fuochi in salotto.
Si sa, l’inverno è alle porte e il riscaldamento costa sempre di più. Ma sappiamo entrambi che non lo fate per risparmiare ma per provare nuove tecniche per accendere il fuoco ed anche per cucinare acqua e farina che, secondo la vostra insana idea, è più buona del pane lievitato. Indubbiamente non vi gonfierete, ma provatelo a spiegare a vostra madre che ha appena passato la cera sul parquet.

#3 Piantate la tenda in salotto.

Al diavolo il letto e la comodità. Siete uomini e donne rudi, con tanta voglia di fare ginnastica la mattina per il mal di schiena. Ricordatevi solo di tenervi lontani dalla Treccani: è pesante, ma non va bene per tenere perfettamente ben stirato il catino.

#4 Le mandate un “Ti amo” semaforico. 

Come dice appunto la canzone, lo scout è romantico. Ma non è uguale agli altri: dimostra il suo amore con il morse o con il semaforico. Un uomo da sposare insomma.

#5 Scoutball…Scoutball ovunque!

Se durante le lezioni di religione o di educazione fisica preferite dedicarvi alle regole di PallaScout, oppure studiare per la specialità, state tranquilli, siete solo affetti da SAM. Attenzione però a non farvi beccare: a meno che non stiate studiando per Hebertismo o per Servizio Liturgico, non credo che i vostri insegnanti siano felici della vostra scelta.


Ma state tranquilli, non è la malattia più brutta del mondo. Ricordatevi solo di vestire bene l’uniforme, così da portare degnamente la SAM.

Di necessità virtù.

Gina Faccialibro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *