Ci sono Capi a zig-zag

20 Mag

capizigzag
“Si sa: prima ci sono quelli quadrati, quelli tondi, quelli a forma di pera….
Ci sono i Capi con la bacchetta e quelli con il regolamento in mano. I Capi che hanno studiato il progetto, quelli che hanno fatto il corso, quelli che hanno letto tutti i numeri di Servire….
Sto parlando dei Capi con le strisce, magari con le bandierine, senz’altro di quelli con il questionario e con la griglia. I Capi che ti mettono in cerchio e dopodiché anche in riga. Dei Capi che con voce calma e suadente ti spiegano che i modelli-unitari-dettagliano-i-contenuti-imprescindibili-e-prioritari-affinché-lo-spessore-culturale-e-la-dimensione-vocazionale-contribuiscano-alla-competenza-metodologica-eccetera-eccetera-eccetera …. (Amen!).
Grazie, grazie. Grazie davvero tantissime. Tutto questo è molto bello, molto educativo, molto giusto. Non ci permetteremmo mai di metterlo in dubbio. Come potremmo d’altronde?
Tonnellate di scienza educativa, centenari di proposte pedagogiche, reti globali di interconnessioni tra agenzie educative…tutto dalla loro parte….
Ma poi zitti, zitti, arrivano loro (noi?). Chi ? i Capi a zig-zag. Con i capelli al vento, la faccia sporca di sole e l’aria di chi se ne infischia. Non molti. Anzi pochi. Chi lo sa! Magari due o tre. Forse di più. Imprevedibili, come le zanzare. Indefinibili come i macheruali. All’improvviso, come i temporali. Zig-zag, quasi non te ne accorgi. Ma dov’erano? Prima non c’erano. Anzi, no: erano già lì, che guardavano, con un filo d’erba tra i denti; sì mi sembra che fossero lì, in fondo alla via. E chi guardavano? Guardavano te. E perché? Non si sa. Ne sei sicuro? Non lo so ma quasi ci spero. Ma che succede? Niente. Niente. Cos’è questo strano rumore? Forse solo che gira un po’ il vento della vita. Si aprono le finestre, si può guardare più lontano, entra ossigeno nella stanza (nasce timido un piccolo desiderio di scendere per strada e di mettersi a cantare…).
Ma aspetta, ancora non si può.
Ecco qui, c’è un Capo a zig-zag che si…”(continua a leggere)

Fonte:http://www.robertocociancich.it/ci-sono-capi-a-zig-zag/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.